lunedì 30 maggio 2011

Una rosa inglese molto profumata: Gertrude Jekyll


Oggi dedico un po’ di spazio all’ultima arrivata tra le mie rose inglesi, la profumatissima Gertrude Jekyll!
Frutto dell’incrocio tra la vecchia rosa inglese Wife of Bath e la portland Comte de Chambord, Gertrude Jekyll è stata creata da David Austin nel 1986 ed è certamente una delle sue creazioni più famose.
Il suo nome deriva da quello dell’omonima e celeberrima scrittrice, artista e giardiniera inglese che tra fine Ottocento e inizi Novecento creò più di 400 giardini in giro per il mondo, diffondendo il gusto per il giardino naturale e l’utilizzo della teoria dei colori nella disposizione delle piante. Gertrude Jekyll è un personaggio molto interessante, che meritava senza dubbio di essere celebrato con una rosa!


CARATTERISTICHE

- Fiori e profumo

Si tratta di una rosa rifiorente come tutte le Austin con fiori dalla forma che ricordano quelli delle rose antiche. 
 La corolla è ricchissima di petali, quartata e arriva a raggiungere senza problemi un diametro di una decina di centimetri. Il colore dei petali è rosa deciso, che sfuma leggermente verso i bordi.
La nota più rilevante di questa rosa, però, è il profumo: Gertrude Jekyll ha il tipico profumo delle rose e non a caso viene utilizzata per produrne l’essenza! Il profumo è ben percepibile anche a distanza!


- Dimensioni

Questa rosa, che si trova nel mio giardino da all’incirca quattro anni, è alta circa 180 cm (crescerebbe di più, ma io la tengo volutamente a quest’altezza) e larga  poco più di metro. 
Credo che potrebbe crescere di più anche in larghezza, ma è sommersa dai geranium, che le tolgono un po’ l’aria! Lo scorso anno ho tagliato questi ultimi a fine fioritura e quest’anno la rosa, avendo un minimo di spazio in più in basso, è cresciuta di meno in altezza.

Gertrude Jekyll con Geranium Sanguineum Elsbeth e sullo sfondo la rosa Kathleen

- Arbusto, portamento e foglie

Le foglie sono verde scuro e abbastanza lucide, l’arbusto è decisamente più eretto delle altre rose inglesi che possiedo (soprattutto Golden Celebration e Grace). 
I rami sono molto spinosi: durante la potatura vanno maneggiati con cura, ma sono meglio loro di quelli di altre rose (vedi Phyllis Bide…) che sembrano innocui e poi invece ti colpiscono “alle spalle”! 
Visto il portamento piuttosto eretto simile a quello delle ht, non saprei dire se come loro tenda a spogliarsi alla base perché lì, come dicevo, è coperta interamente dai geranii.


- Utilizzi

Nel mio giardino utilizzo Gertrude Jekyll come arbusto alto, ma essendo appunto una rosa spilungona, la si può anche far arrampicare su un piccolo arco.


- Resistenza

Questa rosa non mi ha dato fino ad ora grossi problemi, ma i suoi boccioli sono abbastanza amati dagli afidi.


I fiori da me (pianura padana) tollerano piuttosto bene il sole diretto anche nelle ore centrali del giorno.
In base alla mia esperienza è  facilissima da riprodurre per talea: lo scorso autunno ne ho infilato malamente un rametto nel terreno e non lo ho neanche mai bagnato: questa primavera mi sono resa conto che la talea aveva preso! Incredibile! A settembre dovrò sistemarla da qualche parte!

- Abbinamenti

Gertrude Jekyll ed Euphorbia characias
La mia Gertrude Jekyll affianca la rosa Kathleen, che è a fiore semplice e di colore rosa chiaro, che si arrampica su un archetto di ferro. Ho scelto G. J., anzi, proprio per affiancare Kathleen: cercavo una rosa che enfatizzasse quest'ultima con un colore e una forma in contrasto! A me insieme piacciono moltissimo! 
Davanti alla G. J., come già variamente accennato, si trovano alcune piante di Geranium sanguineum Elsbeth, di color porpora. 
Più a destra si trovano infine due classicissime ortensie rosa (Hidrangea Machrophylla), che purtroppo si trovano un po’ troppo al sole e per questo hanno i fiori che si cuociono al sole molto in fretta…


La mia Gertrude Jekyll in piena fioritura con a sinistra  la rosa Kathleen e ai piedi tanti Geranium sanguineum Elsbeth


2 commenti:

  1. Ciao, ti ho scoperta facendo una ricerca di Gertrude Jekyll. Una delle mie rose preferite, se non LA preferita...

    Cari saluti
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. Ciao Cinzia!!! Sono d'accordo con te: questa rosa è stupenda! Forma, colore, profumo... Non le manca proprio niente!!!

    RispondiElimina

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...