venerdì 9 luglio 2010

Per un Cottage Garden...Tanacetum Parthenium!

Tanacetum Parthenium in piena fioirtura (con
una piccola ape a sinistra...)
I semi di questa piantina stupenda mi sono stati gentilmente donati da una signora bellunese. Queste "margheritine" vanno collocate in pieno sole; raggiungono un'altezza di 50 - 60 cm e formano dei cuscini di fiori bianchi densi e ariosi. 
I fiori, visibili fin da maggio, sono molto piccoli, come si può vedere confrontando le loro dimensioni con quelle dell'ape che si vede nella terza foto e durano molto a lungo.  Essi sono molto decorativi anche se non sono ancora sbocciati, quando si presentano come dei bottoncini gialli piatti. Al termine della fioritura i fiori di questa varietà di tanaceto sono ricchi di petali candidi, con un centro giallo limone, talmente ricchi da assumere una forma quasi sferica. 
Tanacetum Parthenium con rosa Grace: il tanaceto è
molto decorativo anche quando non è pienamente in fiore
Ho inserito tre foto che illustrano abbastanza chiaramente come l'aspetto dei fiori di tanaceto si modifichi in base alla loro età.
Adesso che sono sfioriti è il momento di raccoglierne i semi, da seminare poi in primavera. Ma il tanacetum si fa amare anche dal giardiniere più pigro perché si semina con grande facilità anche autonomamente... 
E' veramente un peccato che questa perenne sia così poco utilizzata nei giardini, dato che pretende così poco e il modo in cui si mescola agli arbusti di taglia media, in particolar modo con le rose, è davvero delizioso! Io la infilerei in ogni angolo del mio giardino! 

Fase intermedia della fioritura del Tanaceto, ancora una volta con una rosa Grace

lunedì 5 luglio 2010

La seconda fioritura delle mie rose

Diverse rose hanno rifiorito in questi giorni: eccole!

Phyllis Bide sta rifiorendo in abbondanza, ma è disordinatissima: sono cresciuti tantissimi nuovi rami, che adesso svettano dritti per aria creando un effetto piuttosto orrendo....





Golden Celebration è altrettanto piena di boccioli e il suo cespuglione ha mantenuto nel complesso una bella forma, perciò la potatura primaverile deve essere stata fatta bene... Unico problema sono di nuovo loro: argidi!!! E non posso avvelenarli come vorrei vista la presenza delle coccinelle, alle quali non voglio far fare una brutta fine! 



Argidi sulle foglie della Golden Celebration


Jude the Obscure è rifiorita per la prima volta in maniera significativa: i petali sono un po' meno numerosi e il loro colore è più chiaro, più vicino al bianco che in primavera. Tra le inglesi anche Grace ha rifiorito, ma sono già appassiti e non sono riuscita a fotografarli; Gertrude Jekyll invece purtroppo stenta: ho aspettato troppo a tagliare quei gerani che la soffocavano! ha perso un sacco di foglie, i rami coperti dalle foglie dell'altra pianta sono sottili e un solo ramo è diventato lunghissimo alla ricerca di luce:  è decisamente il mio peggiore flop della stagione.... Anzi, no, il il buco nell'acqua più grosso lo ho fatto con la Clematis Montana: la settimana scorsa era viva e vegeta, adesso è stecchita! Che sia stato wilt? Che la base fosse troppo poco ombreggiata? Che delusione!

White Meidiland invece è sempre una certezza: questi della foto sono i fiori di una talea di due anni che ho trapiantato a fine primavera e che sembrava aver molto sofferto per il trasloco: in parte era appassita e solo due fiori erano riusciti a schiudersi! Adesso invece ha prodotto un bel numero di boccioli e il suo aspetto è tornato sano!



Pierre de Ronsard spesso non regala una seconda fioritura: i pareri in proposito sono sempre discordanti perciò sono molto felice di far parte del gruppo dei fortunati ai quali rifiorisce... Come nel caso di Jude i petali sembrano meno numerosi e la lor bordatura rosa è appena accennata nei fiori semi-aperti per sparire quando sono invecchiati. Ahimè, si è riempita di macchia nera...


Ecco infine Clair Matin: che differenza di colorazione rispetto a maggio! Sembra perfino variegata! E il fiore è praticamente semplice! Anche lei è malaticcia come la Pierre a causa di un po' di macchia nera... 
Purtroppo il lavoro non mi ha consentito di star molto dietro alle mie rose negli ultimi tempi! Il buon proposito per il prossimo anno è quello di concimarle con sangue di bue dopo la fioritura primaverile: dovrebbe giovar loro tantissimo!



Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...