giovedì 30 aprile 2015

La luce emanata dalle Hosta albomarginata

E' da un bel po' che ho deciso di rivoluzionare la stretta fascia ombrosa  di terreno che corre dietro al magazzino di casa. 
Inizialmente quella zona era destinata alle rose galliche, ma la luce a loro disposizione si è rivelata più scarsa di quel che pensavo. Le rose, di conseguenza, sopravvivono ma non sono rigogliose: non è proprio il posto adatto a loro. Ho deciso da parecchio tempo di spostarle, ma anche questa primavera mi sono lasciata prendere dalla pigrizia e ho rimandato ancora una volta l'operazione all'autunno! 
Lo scorso anno, comunque, conscia dell'errore di posizionamento delle rose, ho deciso di iniziare la mia impresa di restyling dell'area a piccoli passi, testando sul campo qualche nuova perenne da sistemare lungo il bordo del marciapiedi.   
Il mio primo imperativo era focalizzare la mia attenzione esclusivamente sulle piante adatte all'ombra di cui avevo bisogno: spesso mi lascio distrarre e finisco per portare a casa piante che trovo bellissime ma sbagliate per il mio giardino. Desideravo, inoltre, scegliere perenni con colori in grado di illuminare in qualche modo la zona. 
Credo di avere fatto centro con le Hosta albomarginata. I margini bianchi delle loro foglie risaltano in maniera eccellente nell'ombra e, a differenza delle altre perenni che ho sperimentato contemporaneamente (Dicentra formosa e Alchemilla), le Hosta hanno già fornito un'ottima copertura al terreno. 


Sono stata fortunata perché le lumache, che notoriamente sono molto golose di Hosta, finora le hanno lasciate in pace: in compenso le viscide hanno combinato disastri nel resto del giardino... Non si può avere tutto! 


CARATTERISTICHE

L'Hosta albomarginata è una perenne originaria del Giappone.

Foglie

Le foglie sono l'elemento di maggiore interesse di questa perenne. Sono di un colore verde brillante e i loro bordi sembrano essere spennellati di bianco. 
D'inverno spariscono.

Fioritura

Le mie Hosta fioriscono a inizio estate. I fiori consistono in piccole campanelle di un delicato color lilla.

Misure

Fino a 40 cm di altezza. Le mie al momento sono alte 20-25 cm.

Esposizione

Mezz'ombra.

Moltiplicazione

La moltiplicazione si può effettuare in primavera per divisione dei cespi ogni tre-quattro anni.

Cure

Le Hosta purtroppo sono molto amate dalle lumache

Utilizzi

Le Hosta sono molto versatili. Sono ottime tappezzanti per il giardino e crescono bene anche in vaso. 

Sei piantine di Hosta bordano un paio di metri di marciapiedi

martedì 28 aprile 2015

I narcisi dimenticati cominciano a fiorire

All'inizio del mese ho ritrovato nel magazzino di casa due pacchetti di bulbi di narciso che credevo perduti da almeno un anno: li ho piantati immediatamente ma non credevo che sarebbero addirittura fioriti! Oggi ho individuato con mia grande sorpresa ben due minuscoli narcisi Minnow e ho visto che anche almeno un Tresamble è sul punto di fiorire. Non vedo l'ora di immortalare anche quest'ultimo!
  
Uno dei miei narcisi Minnow. Sullo sfondo foglie di Alcea rosea e Stipa tenuissima.
Uno dei miei narcisi Minnow

Dal confronto con le mie dita si capisce benissimo quanto piccoli siano questi narcisi: che siano così perché li ho piantati tanto in ritardo? In ogni caso mi piacciono moltissimo!



martedì 21 aprile 2015

Una deviazione nell'orto!

Normalmente mi occupo solo del giardino: non mi sono mai cimentata nella coltivazione delle piante da orto perché lo fanno molto bene altri miei familiari.
Ieri, però, sono stata in un nuovo garden center e ho trovato un paio di piantine che desideravo proprio far inserire nell'orto di casa da qualche tempo. 
La prima pianta, di cui mi sono infatuata per la particolarità del colore, è un pomodoro nero. Ne ho trovato uno del tipo Nero di Crimea (detto anche Black Krim). Quanto scuro sarà? Sono molto curiosa! 
In realtà cercavo il Sun Black, che dalle fotografie che si trovano in rete sembra avere una buccia molto più scura di quella del Nero di Crimea, ma in mancanza d'altro mi sono accontentata di questo. Pare che il Nero di Crimea sia il più affidabile tra i pomodori neri in quanto a resa: potrebbe non essermi andata male, insomma!


Una mia piantina di pomodoro Nero di Crimea
Un pomodoro Nero di Crimea (fonte)

Ho comprato poi un Habanero Chocolate (o Black Congo), un peperoncino di origine giamaicana dal retrogusto

lunedì 20 aprile 2015

La prima rosa dell'anno è sbocciata!

Si avvicina maggio e quindi la stagione delle rose! Quest'anno la prima a sbocciare è stata la rosa cinese Safrano! 


Quale sarà la prossima?


domenica 19 aprile 2015

Largo al romanticismo con i fiori a cuore della Dicentra

Come mi è già capitato di raccontare, il mio piccolo giardino è stato per moltissimi anni un orto. La fascia di terreno che dà sulla strada però è sempre stata dedicata ai fiori.  


La mia Dicentra spectabilis

Ricordo che da piccola mi aveva colpito moltissimo una grande Dicentra, una strana pianta dai fiori a forma di cuore di cui nessuno allora sapeva il nome. Una primavera, però, non è più rispuntata: mi sa che è stata colpa di qualche brutta gelata. Da allora mi è rimasta la voglia di inserire di nuovo la Dicentra nel mio giardino e lo scorso anno ho realizzato il desiderio. Non solo ho acquistato la Dicentra spectabilis,  ma anche la Dicentra formosa Luxuriant.
Ecco le caratteristiche di queste perenni da romanticoni.

venerdì 17 aprile 2015

Iris viola o blu?

Sono piuttosto perplessa. Lunedì scorso al castello di Duino ho visto dei bellissimi iris bicolore blu. Il giorno dopo anche a casa mia sono sbocciati degli iris (quelli delle prima immagine): il fatto sorprendente è che non mi sono sembrati poi tanto diversi da quelli di Duino... Puntualizzo che dal vero i miei iris sono un po' più scuri che in fotografia. Se i miei iris non fossero colpiti da un sole così diretto, se stessero più all'ombra sembrerebbero forse più blu che viola? E' solo una questione di luce? Vuoi vedere che gli iris blu che cerco da anni li ho già? Sono confusa...

I miei iris: sono viola o sembrano viola ma sono blu?
Gli iris al castello di Duino


giovedì 16 aprile 2015

Primavera al Castello di Duino

La primavera è la mia stagione preferita per un sacco di ragioni: non solo perché la natura si risveglia e il giardino cambia di giorno in giorno, ma anche perché, dal momento che lavoro molto d'estate, questo è il mio ultimo periodo di libertà. Lunedì scorso, quindi, ho approfittato di una di queste giornate libere e ho visitato il castello di Duino, lungo la costa friulana. 
Il castello si trova sulla sommità di uno sperone roccioso da cui si gode di un panorama mozzafiato che spazia da Aquileia a Trieste e oltre.
Lo scorcio più affascinante, però, secondo me, è quello sui resti della vecchia Rocca.


Ecco qualche verso ispirato al famoso poeta Rainer Maria Rilke dai panorami duinesi:

"Oh Nettuno del Sangue, 
oh solitario tridente.
Oh l'oscuro alito del suo petto
di nodosa conchiglia.
Origlia, come la notte in sè 
scava e sprofonda. "

Non starò qui a parlare degli interni del castello di Duino, pure molto interessanti (un po' nello stile del castello di Miramare più in piccolo) ma mi concentrerò come al solito sulla zona del parco. 
Accanto al castello si trova un giardino piuttosto ampio che si

domenica 5 aprile 2015

Una Pasqua fiorita!

La Pasqua diventa ancor più speciale se dopo un lauto pranzo ci si può rilassare facendo due passi in un giardino fiorito!
Ecco le migliori fioriture del mio piccolo giardino in questo momento!
La camelia Nuccio's Pearl da quando è stata trasferita in vaso ha decisamente ripreso vita!

Camelia Nuccio's Pearl

Camelia Nuccio's Pearl
Tra i narcisi che possiedo questi sono stati gli ultimi a fiorire, ma sono i miei preferiti! Sono dei narcisi Accent, comprati

sabato 4 aprile 2015

"Castelli aperti. In primavera: fiori, acque e castelli" a Strassoldo

La settimana scorsa nel piccolo borgo medievale di Strassoldo, in provincia di Udine, si è svolta la manifestazione Castelli aperti. In primavera: fiori, acque e castelli . 
Vari conoscenti me ne avevano parlato negli anni scorsi e mi avevano consigliato di farci un salto, dato che sono un'appassionata di storia e di piante. Domenica scorsa, finalmente, ci sono andata! 

Il Castello di Sopra di Strassoldo
Strassoldo è un borgo rurale ancora di proprietà della famiglia che più di mille anni fa ne ordinò l'edificazione,  la famiglia dei conti di Strassoldo.
Strassoldo è attraversato da corsi d'acqua di risorgiva ed è circondato da un grande parco seicentesco. Purtroppo sono arrivata in ritardo per la visita guidata della contessa al parco: ma è solo rimandata!
Il borgo è formato da diversi edifici che anticamente avevano

mercoledì 1 aprile 2015

I segreti del magazzino...

I narcisi sono tra i miei fiori preferiti eppure fino a poco tempo fa ne possedevo solo due varietà: 
- completamente gialli con la trombetta lunga;
- con petali gialli e trombetta lunga di un giallo più scuro, aranciato. 
Ho sempre desiderato implementare la mia collezione e lo scorso anno ho deciso di cominciare a farlo. 
Ho iniziato comprando dei bulbi di narciso Minnow (petali bianchi e trombetta corta e gialla) e dei bulbi di narciso Tresamble (completamente bianchi e con la trombetta corta). 
Il problema è che li ho persi subito dopo averli portati a casa. Li ho lasciati in cucina e sono spariti. Avevo sempre sospettato che fossero stati gettati per errore nella spazzatura: nessuno, naturalmente, ha mai confessato il "delitto".  
Qualche giorno fa il colpo di scena: i miei due sacchetti pieni di bulbi sono emersi dalle profondità del magazzino... Due erano marci ma tutti gli altri stavano decisamente germogliando. Quei narcisi erano lì da almeno un anno: cosa farne? Non so se ho agito bene, ma io li ho piantati in terra anche se non sarebbe il momento giusto per farlo.
Ironia della sorte... Se sopravvivesse almeno un esemplare di ciascuna varietà che si trova in questo momento nel mio giardino, sarei passata nel giro di un anno dal possedere due tipi di narcisi  ad averne ben sette!

Narciso Minnow (fonte)
Narciso Tresamble (fonte)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...