giovedì 26 maggio 2011

Una rosa inglese nei toni dell'albicocca: Grace


AGGIORNAMENTI:
- Immagini 2014


Grace fa parte del primo gruppo di rose che ho piantato piuttosto consapevolmente nel mio giardino. E’ stato un colpo di fulmine: in realtà dovevo comprare solo Golden Celebration e Jude the Obscure, ma questa rosa aveva delle sfumature tra il rosa e l’albicocca alle quali non ho saputo resistere!

Caratteristiche generali

Grace è stata creata dal solito David Austin nel 2001. La sua caratteristica peculiare è la disposizione geometrica dei petali del fiore maturo, che ricorda quella delle camelie. 

I petali disposti geometricamente della Grace
Fiori e fioritura

Grace produce fiori ricchi di petali a forma di rosetta e di colore albicocca che si schiarisce verso l’esterno di circa 8 cm di diametro. All’inizio il fiore è a coppa non molto profonda, poi i petali cominciano a flettersi verso l’esterno, diventano appuntiti  e si sistemano in maniera geometrica fino a sembrare tante stelle l’una dentro l’altra… Difficile da spiegare, ma la foto qui di lato chiarisce tutto! 
I fiori non durano molto se fa troppo caldo: al sole tendono ad appassire presto, ma con un po’ di ombra nelle ore più calde la loro resa è più che sufficiente!  
Un punto a favore di Grace è che è rifiorente.

Il cespuglio di Grace 
Arbusto e foglie

Grace non forma un arbusto molto grande: la mia misura circa 80/90 x 100 cm ma è ben ramificata. I rami sono sottili e si piegano sotto il peso dei fiori. 
Le foglie sono di colore verde chiaro, tant’è vero che il primo anno che la avevo mi era venuto il dubbio che si fosse ammalata… 

Grace con Tanacetum parthenium doppio

Resistenza

Come Jude the Obscure i primi due anni dopo l’impianto sono stati meno  entusiasmanti dei successivi, ma una volta raggiunta la sua maturità Grace  non si è mai risparmiata in quanto a produzione di fiori. 
Nonostante il colore chiaro del fogliame mi abbia inizialmente tratta in inganno, è una rosa molto sana: non attira molti afidi, non ha mai preso gli argidi, nonostante si trovi accanto alla Golden Celebration che ci è abbonata, niente macchia nera, niente di niente!

Grace con, da sinistra a destra, Lathyrus odoratus, Lavandula stoechas, erba cipollina, Geranium sanguineum Cedric Morris e rosa Golden Celebration
Utilizzi

Vista la taglia abbastanza ridotta Grace può creare delle belle bordure e si può posizionare anche nel primo piano di un’aiuola. 
Austin la raccomanda anche come rosa da contenitore, perciò ce la si può permettere anche su un terrazzo, che non è poco!



Grace e Lavandula stoechas
Abbinamenti
La mia Grace si trova all'interno di un'aiuola con due piccoli alberi con sotto rose inglesi nei toni del giallo e dell'albicocca e, sul davanti, diversi tipi di erbacee nei toni del viola-porpora più basse. 
David Austin consiglia l’abbinamento di Grace con rose sui toni del rosso scuro e del porpora e io devo dargli ragione: con i vicini gerani Cedric Morris e la Lavandula stoechas, di color porpora, sta molto bene! 
Tra i rami della mia Grace crescono anche dei piselli odorosi color vinaccia e il tanaceto (prima foto): è quest’ultimo per me l’accostamento più grazioso con Grace che ho creato!


Grace e Lavandula stoechas

Grace e Lavandula stoechas

Grace e Tanacetum parthenium



2 commenti:

  1. questa rosa l'ho scopeta oggi in un catalogo e la trovo stupenda! peccato per la poca resistenza al sole. il blog è molto carino! :-)

    RispondiElimina
  2. È stupenda davvero ed è anche molto profumata! Grazie per il complimento sul blog: lo ho un po' trascurato, ma adesso che è arrivata la primavera sto riprendendo in mano tutto quanto! :)

    RispondiElimina

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...