giovedì 27 febbraio 2014

Altri lavori di rifinitura: semine, potature, trapianti e gradevoli scoperte

Assistente in sciopero?
Anche oggi sono stata colpita dalla febbre del giardinaggio e stavolta ho contagiato anche le altre donne di casa. Dal fare una semplice semina siamo passate a potare siepi e trapiantare perenni da una parte all'altra del giardino!
Ecco cosa abbiamo combinato, sotto lo
sguardo languido della nostra assistente, detta anche "la nostra nana da giardino"... 

Semina


Ieri in supermercato sono caduta in tentazione di fronte a una bustina di semi di nasturzio: visto
il loro costo risibile ho ceduto! 
In teoria i nasturzi nascono facilmente! 
Li ho seminati direttamente a terra, dove prima c'era la Rival de Paestum, dopo aver eliminato le nigelle damascene che stavano già spuntando. 
Quella per i nasturzi non è una mia nuova passione: li avevo

martedì 25 febbraio 2014

Fine delle potature e bilancio pre-primavera

Ebbene sì, ce l'ho fatta! Oggi ho portato a termine le potature delle rose! Le ultime a subire le mie sforbiciate sono state le galliche: le ho soltanto spuntate, però! Dopo aver massacrato tutte le mie amate rampicanti non me la sono sentita di fare grossi tagli anche ad altre rose!  
Oggi ho anche tagliato i rami secchi delle ortensie e accorciato le mie clematis. Ho constatato con gioia che la Nelly Moser, spostata a fine estate in vaso a causa degli scavi in giardino per installare il cancello elettrico, è ancora viva e vegeta! Sembrava che i rami fossero tutti stecchiti, invece dal terreno spunta qualche timida fogliolina! Evviva!
Per quanto riguarda le ortensie, le macrophylla stanno già cominciando a produrre le foglie mentre la quercifolia e la paniculata Limelight non danno ancora segni di vita. Spero che sia normale e che non mi abbiano abbandonata dopo una sola stagione!
Facendo un giro esplorativo in giardino mi sono anche resa conto che le digitali sono in grande spolvero, così come la Stachys lanata: sono pienissime di foglie! Mi aspetto tante, tante spighe fiorite.
Non capisco, invece, se i Geranium Johnson's Blue siano ancora vivi o no... Forse rispuntano più avanti!
Che altro? Per ora non mi viene in mente niente! Non mi resta che attendere la primavera! 

"Primavera" di  Giuseppe Arcimboldo

domenica 23 febbraio 2014

Dei tagli poderosi e di altri azzardi

Non molto tempo fa mi chiedevo come rimediare alla situazione in cui si trovava la beniamina del mio giardino, la rossissima rosa Paul's Scarlet Climber. Oggi ho preso la decisione definitiva: la ho tagliata tantissimo. Ne ho eliminata più della metà. Solo un ramo, infatti, andava nella direzione giusta, cioè verso la recinzione esterna: il resto non sapevo proprio come salvarlo. Il ramo sopravvissuto non è neanche bellissimo... Incrocio le dita e spero di vedere qualche fiore in primavera e qualche ramo nuovo nel corso della stagione per rinfoltire la pianta! 
Ho fatto una fotografia ma è venuta malissimo: la metterò lo stesso ma nei prossimi giorni probabilmente la sostituirò! Seguono tre immagini della Paul's Scarlet Climber: com'era

lunedì 17 febbraio 2014

Un' inaspettata defezione...

Poichè a causa delle continue piogge sono in sensibile ritardo con le potature, nei giorni scorsi ho pensato di affidare le rose che vanno tagliate di più (come le inglesi e alcune rampicanti) alle spietate forbici dell'amato-odiato giardiniere Luigino. 
Stavolta che non vedevo l'ora di metterlo all'opera cos'è successo, invece? L'incredibile, l'imponderabile: mi ha dato buca! E dire che sembrava inaffondabile! Non è andato a operarsi la cataratta proprio adesso? Luigino, mi deludi: in pieno periodo di potature? Mi mancheranno i tuoi aspri rimproveri! Arrivederci a febbraio 2015! Tornerai il solito falco!
Oggi, dunque, presa dal panico per la defezione di colui che

venerdì 14 febbraio 2014

Splende il sole: continuano i lavoretti in vista della primavera!

Finalmente un po' di sole! Oggi ho approfittato del tempo clemente per procedere con i primi lavoretti in vista della primavera! 

A. Potature

Innanzitutto ho potato qualche rosa: ne ho sistemate cinque e mezza per ora, ma mi mancano proprio quelle più impegnative! 
Ho cominciato, infatti, con la Phyllis Bide, che è la rampicante più semplice da riordinare del mio giardino, e ho proseguito con il mio ultimo paio di ht, la Mutabilis, la Safrano e la Rival de Paestum. Ho anche dato qualche sforbiciata ad altre piante senza però portare niente a termine: un mio classico! 
Per ora, comunque, ho riempito un paio di grossi secchi come questo:


Ecco, invece, alcune delle rose che devo ancora potare... Mi

domenica 9 febbraio 2014

Non può piovere per sempre! E' l'ora dei primi lavori in giardino!

Il periodo è quello giusto: è arrivato febbraio, le rose sono più che pronte per essere potate, le bulbose più precoci hanno iniziato a far uscire le loro foglie... E' il momento perfetto per esplorare con attenzione il giardino e fare i primi lavoretti di riordino in vista della primavera! Purtroppo in queste ultime settimane ha solo piovuto, piovuto e  ancora piovuto! Canali e fiumi sono colmi,  ma per fortuna da queste parti finora hanno retto. 
Il mio prato trabocca di fango... Ciò nonostante ho finalmente infilato gli stivali di gomma e i miei peggiori abiti e ho iniziato a potare seguita dalla mia fida cagnolina, che si è è

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...