domenica 29 giugno 2014

Sole, vento e acqua: errori forzati con le ortensie (Hydrangea macrophylla)

Sono una di quegli pseudo giardinieri che se si impuntano su una pianta non possono fare a meno di provarla neanche se non hanno lo spazio necessario per metterla a dimora o non possono fornirle l'esposizione ideale. 
Per lo più i miei tentativi si rivelano fallimentari, naturalmente! Talvolta, però, ho ricevuto delle insperate sorprese! Ho scoperto, ad esempio, che i Geranium a casa mia crescono bene anche al sole! Con le  ortensie mi è andata un po' meno bene! 
Le mie ortensie macrophylla più giovani sono delle talee e stanno diventando molto rigogliose,  come si vede anche dalle immagini. 



Le ho sistemate nella zona più ombrosa del giardino dove
vengono baciate solo dal delicato sole del mattino e vi si trovano abbastanza bene: devo solo dar loro un po' di ferro perchè c'è un inizio di clorosi.
 Naturalmente non è un caso che le abbia piantate lì: la loro "mamma", che si trova nella parte più soleggiata del giardino, si arrostisce per tutto il pomeriggio e le sue infiorescenze hanno un pessimo aspetto appassito. So cosa succederà loro nei prossimi giorni: si accartocceranno e si bruceranno completamente.  
Ecco la pianta madre fotografata lo stesso giorno e alla stessa ora della sua ormai cresciuta figliuola. 


Purtroppo non posso mettermi a spostare questa e l'altra ortensia che le è accanto perché sono troppo grandi e i miei familiari si sono rifiutati categoricamente di aiutarmi nell'impresa per la terza volta. 
Quando le ho spostate lì l'ultima volta ero convinta che qualche ora di sole in più, anche se nelle ore centrali, non avrebbe fatto questi gran danni: è evidente che mi sbagliavo!Ma queste non sono le uniche martoriate ortensie di casa mia!  Ne ho anche due in vaso in terrazzo! 
Il mio terrazzo è sempre all'ombra perciò non è l'esposizione il problema. In realtà all'epoca dell'acquisto ho sbagliato anche quella, mettendo le due piante nell'angolo più ventoso... Se ve lo state chiedendo, con troppo vento le ortensie appassiscono esattamente come se fossero al sole. Attualmente le due,  invece,  si trovano in un punto adatto a loro da questo punto di vista. 
Il problema è che a un certo punto una delle due ortensie ha continuato a crescere e fiorire perfettamente mentre l'altra ha cominciato ad avere tutte le foglie gialle. Ho letto e chiesto a destra e a manca di cosa si potesse trattare e tutto portava a una carenza di ferro (clorosi ferrica)
Ho deciso di effettuare un bel trattamento a base di ferro dopo l'inverno sia per lei che per la nostra camelia sfigata, che ha il medesimo problema di clorosi ferrica. 
Questa primavera la prima amara scoperta: dell'hydrangea sofferente era sopravvissuto un solo rametto. Nonostante le cure le sue foglie, a differenza di quelle della camelia, non accennavano a riprendere colore. Io e mia madre non riuscivamo a venirne a capo. Una sera l'illuminazione materna: il vaso era innaturalmente pesante: era un problema di drenaggio!  Il buco sotto al vaso si era otturato e l'acqua stagnava!
Ciò che restava dellortensia è stato svasato e rinvasato e da un paio di settimane la stiamo pompando per bene con un concime ad hoc.  
Come si può vedere metà delle foglie stanno tornando verdi! Che soddisfazione! È stato come risolvere un delitto!

Oltre alla clorosi c'era qualcosa in più...


Quindi ricapitolando :

- Mai piantare le ortensie "classiche" (Hydrangea macrophylla)  in pieno sole,  non lo tollerano davvero per niente;

- Mai posizionare le ortensie in un luogo molto ventoso;

- Se le foglie di un'ortensia in vaso diventano gialle e niente pare risollevarle provate a controllare il drenaggio: il problema potrebbe essere più banale ma infido del previsto!

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...