mercoledì 16 aprile 2014

La mia nemesi vegetale (Potentilla indica???)

Innocue foglioline?
Io non sono una di quelle giardiniere precise e fissate con il prato all'inglese. Col mio prato sono piuttosto indulgente! All'interno delle aiuole, però, cerco di tenere il terreno il più possibile libero dalle erbe infestanti per far crescere al meglio le mie piante preferite. 
Tra le infestanti  ce n'è una che odio in particolar modo: si tratta dell'erbaccia delle fotografie, di cui non conosco il nome. Devo informarmi e scoprire il nome della mia acerrima nemica! 
Mi irrito già a vederla: sarà perché di solito la scorgo là dove pensavo di
averla tolta tre giorni prima? 
Maledette radici!
Quest'anno sto combattendo contro di lei una guerra quotidiana e senza quartiere che, però, so di aver già perso in partenza. China sulle aiuole con la mia paletta verde cerco di estirparla una a una, dimentica perfino della sciatalgia: sono sorretta dall'odio... 
Lei è lo scarafaggio delle erbe infestanti: non riesco a liberarmene con niente! 
Ha queste piccole foglie a palmetta che farebbero pensare che si tratta di una pianticella insulsa, ma nasconde delle radici enormi, profondissime, adattabili a ogni situazione,  impossibili da far morire, velocissime a far rispuntare le loro foglie anche dal più minuscolo frammento risparmiato dalla mia furia sterminatrice. 
Se vango profondamente il terreno la maledetta erbaccia rispunta perché, se per sbaglio dopo averla sradicata ricade per terra e non me ne accorgo, questa riesce a impiantarsi di nuovo anche se ha tutte le radici fuori dal terreno. Idem, ovviamente, se mi sfugge qualche pezzo di radice mischiata alla terra rivoltata: in due giorni l'erbaccia è tornata "bella" come prima.
Eccola, nel suo ambiente naturale...
Con la pacciamatura era l'unica infestante che nasceva lo stesso, creando lunghi fusti con nuove foglie e radici pronte ad attaccarsi al primo centimetro quadrato di terra libero . 
Se si cerca di estrarla senza scavare ti restano le foglie in mano mentre le radici restano sotto terra, pronte per rigermogliare. 
Anche quando si estrae con la paletta, le radici molto spesso si spezzano e non si riesce ad estrarre tutta la piantina da terra. 
La mia nemesi vegetale, inoltre, si infila tra le radici delle altre piante soffocandole. Ho appena visto che mi ha seccato l'erba cipollina! Per fortuna mi sono accorta in tempo che stava colonizzando lo spazio della Heuchera Ring of Fire e la ho salvata! 
E come dimenticare che se le piante intorno a lei creano un bel cuscino che ne impedisce il libero proliferare si adatta a diventare strisciante, come quando si pacciama?  In questo caso si comporta come i Geranium,  per capirsi. 
Magari potessi andarci giù pesante col diserbante...!!! 
Non la sopporto!!! Se qualcuno ha qualche suggerimento per aiutarmi nella lotta ho occhi aperti e orecchie ben tese! 

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...