giovedì 27 febbraio 2014

Altri lavori di rifinitura: semine, potature, trapianti e gradevoli scoperte

Assistente in sciopero?
Anche oggi sono stata colpita dalla febbre del giardinaggio e stavolta ho contagiato anche le altre donne di casa. Dal fare una semplice semina siamo passate a potare siepi e trapiantare perenni da una parte all'altra del giardino!
Ecco cosa abbiamo combinato, sotto lo
sguardo languido della nostra assistente, detta anche "la nostra nana da giardino"... 

Semina


Ieri in supermercato sono caduta in tentazione di fronte a una bustina di semi di nasturzio: visto
il loro costo risibile ho ceduto! 
In teoria i nasturzi nascono facilmente! 
Li ho seminati direttamente a terra, dove prima c'era la Rival de Paestum, dopo aver eliminato le nigelle damascene che stavano già spuntando. 
Quella per i nasturzi non è una mia nuova passione: li avevo
seminati anche qualche anno fa ma, siccome hanno un colore troppo acceso e che non si sposa con quelli delle altre piante, non li ho mai riseminati. Quest'anno ci passerò sopra e mi godrò il loro effetto cottage garden

Potatura della Nandina domestica e rinfoltimento della siepe

A potare! Con entusiasmo!
Mentre seminavo i nasturzi mia madre è stata presa dal fuoco sacro della potatura, ha preso i forbicioni e ha dato una bella potata alla nostra piccola siepe di nandina domestica insieme a mia nonna. Si tratta di evento da segnare sul calendario perché mia madre è una donna da terrazzo e non scende quasi mai in giardino per maneggiare zappe, rastrelli, pale o forbicioni! 
Nandina nata da seme trapianta in un vuoto alla
base della siepe
La potatura per la nandina di solito non è necessaria e noi la abbiamo praticata solo perché lo spazio che la siepe può occupare è poco. 
Dopo il taglio i vuoti nella parte bassa della siepe sono diventati più evidenti. Il difetto maggiore di questa pianta, infatti, è che si spoglia moltissimo alla base. 
Abbiamo ovviato al problema trapiantando nella lacuna più evidente una nandina nata spontaneamente da seme in un vaso di terracotta.

Potatura della rosa Austin Gertrude Jekyll

Ulteriore potatura della rosa inglese Gertrude Jekyll
In questi giorni sto sistemando i vecchi post del blog: un po' alla volta sto ingrandendo i caratteri e le fotografie. Fatalità mi è capitato sott'occhio un post dello scorso anno in cui mi lamentavo del fatto che avevo potato la rosa Gertrude Jekyll troppo alta e che sembrava una ramazza rovesciata. 
Onde evitare il ripetersi di tale evento ho impugnato di nuovo le forbici e tagliato i rami di questa rosa ancora più bassi. 
Spero di aver scongiurato l'effetto scopettone! Se così non fosse il prossimo anno farò un taglio ancora più radicale! 
Non ho paura!

Stachys appena trapiantata!

Visto che il cespo di Stachys lanata che ho comprato un paio di anni fa si è allargato molto nel corso della scorsa stagione, ne ho prelevato una bella piantina e la ho spostata nell'aiuola delle rose Austin, in un vuoto in primo piano: l'abbinamento tra Stachys e rose è un classico, perciò farà di sicuro un bell'effetto! 

La camelia nascosta

La mia travagliata camelia Nuccio's Pearl
Stavo per rientrare in casa quando mia nonna mi ha chiesto che fine avesse fatto la camelia Nuccio's Pearl che avevo messo in vaso lo scorso anno. 
La avevo affidata a mia madre, la "terrazzista" di casa, per rianimarla con un trattamento d'urto di vitamine di quelli che sa fare solo lei. Lei ha raccolto la sfida ed entro l'autunno, in effetti, era riuscita a farle spuntare qualche nuova foglia
Il particolare di un bocciolo
Per l'inverno tutte le piante del terrazzo sono state spostate lungo un muro riparato e me le sono del tutto dimenticate. 
Sono andata a controllare quale fosse la situazione attuale della camelia e, quando ho spostato le piante che aveva davanti non ho saputo trattenere un "Oh!" di meraviglia.
L'arbusto tuttora non è di certo folto, ma ci sono bene sette boccioli! Si vede già bene la sfumatura rosa acceso del bordo dei petali! Adesso che la pianta è all'ombra e non in pieno sole credo (e spero) che i fiori non cadranno prima di sbocciare!
La pianta pare salva, dunque! Seguirò con attenzione lo schiudersi dei boccioli! 

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...