venerdì 14 ottobre 2011

Un giro in giardino in questo caldo ottobre!

Nandina Domestica
Rieccomi dopo tanto tempo per fare un veloce punto della situazione!
Quest'anno l'estate non vuole proprio cedere il posto all'autunno, così il mio giardino è ancora molto vivo! Il tempo che gli posso dedicare quest'anno è pochissimo e quindi è molto, molto selvaggio... Ecco una carrellata di fiori e frutti che, nonostante la mia incuria,  lo colorano!
I colori prevalenti sono come al solito il rosa e il giallo, con qualche accenno di rosso. 
Melograno
Cominciano ad accendersi di rosso le bacche della siepe di Nandina Domestica: si tratta di una pianta di cui non mi piacciono affatto le foglie, ma i cui piccoli e discreti fiori bianchi e le bacche trovo abbastanza interessanti. Potrebbe sembrare un accostamento strano, ma la Nandina e le rose secondo me vanno molto d'accordo! 
Un altro tenue rosso/arancio che in questo periodo illumina il mio piccolo giardino è quello dei frutti del melograno, che trovo uno degli alberi dai frutti più decorativi per un piccolo giardino. L'unico difetto del melograno è che ha un colore un po' difficile da abbinare...
Clematis Nelly Moser
Nella zona del giardino ombroso, accanto al vecchio glicine, tengono ancora duro le Clematis nella loro attuale veste di palline pelose, ormai attaccate a rami secchi e senza foglie: un'immagine finalmente autunnale in questo panorama di fioriture ancora quasi  estive!
C'è poi la solita lista di rose, le mie beniamine: 
le White Meidiland e la chinensis mutabilis  sono ancora in grande spolvero, ma si godono questo caldo sole ottobrino anche la Phyllis Bide, la nuova entrata Safrano, l'adorabile Grace, l'indistruttibile Golden Celebration e la ormai gigantesca Clair Matin.
Infine, nonostante non le ami affatto, non posso non tessere le lodi delle instancabili vecchie rose ht, che per prime hanno popolato il mio giardino: la rossa, la giallo limone e la rosa confetto sono ancora piene di boccioli! Accidenti a loro, sono così generose che, nonostante i colori orrendi che si ritrovano, non trovo mai il coraggio di estirparle...


la Rosa chinensis mutabilis è ancora ricoperta di fiori
Clair Matin
White Meidiland, una delle mie favorite
Golden Celebration
Grace
Phyllis Bide con i petali chiazzati dalle gocce di  pioggia
Safrano, che non si vuol far immortalare da davanti...
Una rossa sconosciuta dai fiori molto grandi e leggermente profumati 
Un'altra ht dal giallo improbabile
Un'altra sconosciuta dai fiori minuscoli  (3-5 cm di diametro al massimo) e dal colore tenue che ha la terribile abitudine di perdere tutte le foglie dopo la fioritura primaverile... Per fortuna la nasconde la siepe!

2 commenti:

  1. L'ultima piccolina : non potrebbe essere la CEcile Brunner ?

    RispondiElimina
  2. Mh... Una Cecile Brunner in versione arbustiva... Potrebbe anche essere... In questo caso avrei fatto un affare! Tu ce l'hai o l'hai mai vista dal vivo? Perché in questi casi con altre foto potresti riuscire a capire con certezza se è davvero lei! Domani metto comunque qualche altra foto della mia pianta così mi puoi dare un'opinione ulteriore se ti va! In effetti sono sempre stata curiosa di identificare quella rosellina! :)

    RispondiElimina

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...