martedì 7 giugno 2011

Talee facili: l' Hydrangea macrophylla (ovvero l'ortensia comune)

L'infiorescenza di una delle mie giovani  talee di ortensia
Ieri stavo rimirando i fiori delle mie talee di ortensia e ho pensato di scrivere qui come le ho ottenute! 
Devo dire che la riuscita di una talea mi regala un certo senso di onnipotenza... E per sentirsi dei giardinieri arrivati non c'è niente di meglio che taleare una Hydrangea macrophylla! La riuscita e l'autostima sono assicurate! 
Le ortensie sono piante molto adattabili e non richiedono particolari cure, se non acqua e un buon drenaggio. Amano l'ombra, ma sopravvivono anche al sole: io, infatti, per una errata valutazione ne ho piantate ben due in pieno sole e non hanno avuto particolari problemi di salute. Di certo, comunque, i fiori durano molto meno che all'ombra perché si scottano. 
Le mie talee, in un angolo buio e ancora spoglio del mio giardino
Ma in questi giorni, dato che il cielo è stato sempre coperto, i fiori si stanno conservando molto meglio del solito: come si vede nell'ultima foto incorniciano romanticamente una finestrella!
Purtroppo la mia esperienza con le talee di Hydrangea si ferma alle ortensie comuni: ne devo assolutamente avere di qualche altro tipo, perché una parte del mio giardino è in ombra e per giunta molto spoglia: sarebbe il loro ambiente ideale... Bramo una Hydrangea quercifolia... Ma adesso torno in argomento talee!

Lavanda in primo piano e le vecchie ortensie
sullo sfondo: un angolo in stile provenzale!
- QUANDO FARLE?
Ho effettuato le mie talee un paio di anni fa non in questo periodo ma a INIZIO primavera

- COME?
Ho tagliato dalle mie vecchie piante alcuni germogli erbacei di una trentina di centimetri con due foglie in cima, che ho tagliato a metà (per diminuire l'esigenza d'acqua della talea). 
Ho poi sotterrato  le talee direttamente nel terreno (ma si può fare anche in vaso) e ho bagnato regolarmente il terreno. 

- QUANTO CRESCONO?
L'anno successivo all'impianto le talee erano ancora dell'altezza originaria e avevano poche foglie, mentre quest'anno sono cresciute parecchio in altezza (sono alte tra i 50 e i 60 cm) e hanno prodotto dei bei mazzolini fioriti! 
Con un po' di pazienza tra qualche anno quella zona triste accanto alla rete di recinzione sarà stupenda, insomma! 




Ti può interessare:


I mutevoli colori dell'ortensia (Hydrangea Macrophylla)

2 commenti:

  1. Ciao, brava , ti seguo volentieri, anche se il mio giardino è in un oliveto toscano e per le ortensie è un postaccio davvero.

    RispondiElimina
  2. Ho visto il tuo blog! Le foto sono bellissime! Non posso competere con un uliveto toscano, però! :(

    RispondiElimina

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...