martedì 5 febbraio 2019

Un'altra testa di medusa vegetale

Ho da poco parlato della mia passione per i vasi a testa o a busto di pietra. Ecco, quindi, l'altra pianta che cerco, non più una succulenta come il Sedum morganianum, bensì un cactus, (probabilmente) l'Aporocactus.
L'effetto Medusa con lui è perfetto! Questo cactus, infatti, mima in tutto e per tutto una cascata di serpentelli: mi piace da morire.

Immagine (Flickr.com)
La cosa "simpatica" è che l'Aporocactus quand'ero piccola ce l'avevo: ricordo molto bene che ha delle spine bastardissime, che più volte mi si sono infilate nei polpastrelli rimediandomi delle terribili sedute di estrazione con pinzetta da parte di mia nonna e/o mio padre...

Immagine (Flickr.com)
Non so se sia un cactus facile da reperire oppure no, dovrò indagare... Certo è che se risultasse introvabile sarebbe una bella beffa averlo avuto per tanti anni e averlo lasciato morire sotto una nevicata...

P. S.: fa anche dei bei fiori fucsia!

Immagine (Flickr.com)
 

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...