sabato 17 ottobre 2015

L'impegnativo trasloco di una rosa

I fiori prodotti la scorsa primavera dalla rosa che ho appena fatto spostare

Finalmente ci sono riuscita: ho fatto spostare dal retro del magazzino la grossa rosa che ne ingombrava lo spazio (ultimamente ne ho parlato qui e qui ). 
Avevo comprato questa pianta qualche anno fa: si tratta di una rosa dai fiori piccoli e graziosi che, tuttavia, non mi hanno mai particolarmente colpita.


Secondo il cartellino è una Cardinal de Richelieu ma evidentemente c'è stato un errore di etichettatura in vivaio. Questa rosa non è muschiata, non è del giusto colore e nemmeno della giusta misura.  
Le sue dimensioni hanno costituito un grosso problema nel mio giardino. Per tentare di contenerla la scorsa primavera (dopo la fioritura) ho perfino provato a potarla bassissima: ciò nonostante nel corso dell'estate ha superato nuovamente i tre metri. Lo spazio in cui si trovava la pianta era molto stretto: per restare lì avrebbe dovuto essere alta la metà. Ingombrava completamente il passaggio e toglieva luce e aria
a tutte le altre rose e piante intorno.
Ma vengo a oggi! Prima di estrarla dal terreno, per rendere la rosa più maneggiabile, abbiamo dovuto accorciarne nuovamente i rami a un metro e mezzo di altezza circa.

La rosa prima di essere estratta, coi rami potati a metà altezza per facilitarne la manipolazione
Successivamente abbiamo cominciato a scavarle tutto intorno. 
Tirarla fuori dal terreno è stato un lavoro lungo e difficile: molte radici purtroppo sono state tranciate ma sono sicura che la pianta si riprenderà. 

Per lo scavo ho assoldato un uomo forzuto, naturalmente!
La rosa pronta per essere trapiantata
Gettarla via sarebbe stato davvero un peccato: la rosa quindi è già stata trasferita in un piccolo terreno a poca distanza da casa dove avrà intorno un sacco di spazio per espandersi.  
Sono proprio curiosa di vedere quanto grande diventerà la prossima primavera! E' un titano!

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...