martedì 9 giugno 2015

Ypsilanti, una rosa per un rivoluzionario

Ypsilanti è un'altra rosa gallica che si trova nel mio giardino e che in un futuro prossimo desidero valorizzare di più.  
Come la Rose de la Maitre-Ecole, infatti, è stata collocata troppo all'ombra e nelle scorse stagioni ne ha risentito parecchio: il primo anno ha prodotto pochi fiori (addirittura deformi) e ha sempre sviluppato pochi nuovi rami.
Ciò nonostante non si è  mai ammalata,  perciò la ritengo ugualmente una rosa sana e resistente.  

Ypsilanti e digitale purpurea

Questa è stata la sua primavera migliore perciò la mostro con particolare orgoglio.
Non vedo l'ora di trovarle una nuova collocazione per darle la possibilità di raggiungere il massimo splendore.

Origini

Ypsilanti,  detta anche Ypsilante, è una rosa gallica ed è stata creata dal francese Jean-Pierre Vibert nel 1821.
È dedicata ad Alexander Ypsilanti, promotore nel 1821 di una guerra per l'indipendenza della Grecia dall'impero ottomano. Il suo tentativo non andò a buon fine: abbandonato dai suoi alleati trovò la morte nel 1828,  poco dopo essere stato liberato dopo sette anni di prigionia in Austria.



Fiori

I boccioli della Ypsilanti sono particolarmente sferici e di un bel color porpora acceso.
I fiori sono piatti e molto ricchi di petali (dai 26 ai 40) e hanno un diametro di circa 11 cm. 
I petali sono disposti attorno ad un piccolo occhio centrale  in maniera vagamente quadripartita. 
I fiori, all'inizio di color rosa porpora scuro, invecchiando diventano rosa pallido e poi di un lavanda grigio sui bordi.
I fiori durano a lungo anche recisi ed emanano un profumo dolce e intenso.






Fioritura

La fioritura è unica e tardiva.

Misure

1,5 x 1 m



Portamento

Ypsilanti forma un cespuglio basso e floscio, ricco di foglie verde chiaro. 
rami sono sottili e dotati di poche spine. 
Io le ho messo dei paletti intorno per sostenerla meglio in caso di vento o pioggia. Non sono particolarmente antiestetici perché vengono camuffati bene da rami e foglie. 



Potatura

In primavera basta eliminare i rami sottili, poco vitali, e ripulire la parte interna dell'arbusto per permetterne una buona illuminazione ed evitare il presentarsi di malattie fungine. 
Dopo la fioritura, se necessario, si può abbassare fino a 80/90 cm da terra. 

Ypsilanti e salvia

I miei accostamenti

Nonostante la sua posizione infelice sono soddisfatta degli accostamenti che ho pensato per la mia Ypislanti.
Come la Rose de la Maitre - Ecole,  alle sue spalle si arrampica un folto rincospermo.  
Dietro dci sono anche delle digitali purpuree rosa pallido e di fianco una salvia comune.  Proprio davanti, infine, si trovano delle  belle Hosta dai bordi bianchi (Hosta albomarginata), che in questi giorni stanno fiorendo.

Ypsilanti e digitale purpurea.  Sullo sfondo un rincospermo in piena fioritura. 

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...