lunedì 9 luglio 2012

Forme e colori di una rampicante leggera ed elegante: la Clematis

La mia Clematis Warszawska Nike
L'universo delle clematis non è meno variegato di quello delle rose: le possibilità di scelta sono notevoli e di conseguenza anche le difficoltà nel muoversi in questo intricato labirinto floreale....
C'è un articolo sulle clematis che per completezza è secondo me il migliore in assoluto (ecco il link); lungi dal voler competere farò un riassuntino che mi potrà essere utile per eventuali nuovi acquisti!
Io ho posseduto quattro tipi di clematis: una Ville de Lyon, una Warszawska Nike, una Nelly Moser e una montana rubens. Quest'ultima è morta improvvisamente a pochi mesi di distanza da quando la ho piantata: ci sono rimasta molto male perché era cresciuta un sacco e aveva fatto tantissimi fiori! Poi, letteralmente da un  giorno all'altro, si è seccata completamente e in maniera irrecuperabile. La Ville de Lyon e la Nelly Moser si arrampicano su un archetto la prima e su un basso graticcio la seconda. La Warszawska Nike, infine, è quasi invisibile dietro la gigantesca rosa Golden Celebration e cresce libera un po' strisciando e un po' arrampicandosi sui rami più bassi della rosa.
Al mio primo approccio con le clematis, dopo aver scoperto la loro suddivisione in tre gruppi in base al loro periodo di fioritura, mi sono chiesta: che tipo di corolla può avere una clematis? Quali colori ci sono a disposizione? 
Di seguito, dopo un'inquadratura generale sui tre gruppi nei quali si suddividono le clematis, risponderò a queste domande per principianti come me!


A) Scegliere la propria clematis: il gruppo di appartenenza

Le clematis non solo hanno una grande varietà di forme e dimensioni, ma anche periodi di fioritura diversi. E' utile quindi non limitarsi a scegliere la propria clematis in base al colore e alla forma, ma sapere anche a quale gruppo essa appartenga per essere certi che siano le più adatte alle esigenze del proprio giardino.

- Gruppo 1

* Periodo di fioritura: fioriscono in primavera o nel tardo inverno e hanno fiori di piccole dimensioni.

Potatura: dopo la fioritura si eliminano i rami di troppo nel caso la pianta di sia sviluppata eccessivamente.

- Gruppo 2

Periodo di fioritura: fioriscono in tarda primavera, a volte più avanti nella stagione e hanno fiori di grandi dimensioni.


Potatura: fioriscono sia sul legno vecchio che su quello nuovo. Quando iniziano a ingrossarsi le gemme si taglia fino alle prime due vigorose.

- Gruppo 3

Periodo di fioritura: fioriscono dall'estate all'autunno.


Potatura: fioriscono sui rami del'anno, perciò si potano all'altezza delle prime due gemme che escono dal terreno.


B) Le forme


A) Grandi fiori: 
Ormai si trovano spesso anche nei supermercati e nei piccoli garden center, ma le clematis non sono solo questo! 

Clematis Carnaby (Foto: Vivaio "La Campanella")
B) Quattro petali: 
La Clematis montana rubens mi è rimasta nel cuore! Magari ci riproverò!

La mia Clematis Montana Rubens (defunta)
C) A fiori doppi: 
Bellissime ma si vedono così poco in giro, purtroppo! 

Clematis a fiore doppio Arctic Queen (Foto: vivaio Anna Peyron)


D) A campanella/tulipano: 
Favolose! Ne devo avere una, prima o poi! Le campanelle hanno forme diversissime tra loro! Sembrano i fiori delle illustrazioni dei libri di fiabe!  



Clematis Addison (Foto: vivaio Anna Peyron) 


Clematis fasciculiflora  (Foto: vivaio Anna Peyron) 


Clematis texensis Pagoda (Foto: vivaio Anna Peyron) 

C) I colori

La varietà di colori delle clematis è sterminata: è quindi possibile trovare quella giusta da accostare a qualsiasi altra pianta o a qualsiasi muro colorato: ecco qualche esempio!

A) BIANCO: per chi ama i fiori dal fascino un po' glaciale...! La clematis a fiori doppi della foto qui sotto, con quei tocchi di verde acido e viola scuro, è una delle mie preferite! 


Clematis florida Sieboldii  
(Foto: vivaio "La Campanella") 

B) ROSA: nonostante in generale io non ami il rosa, non posso negare che questo colore in giardino non può mancare! La clematis Nelly Moser, con i suoi colori da lecca lecca, è stata uno dei miei primi acquisti! 


Clematis a fiore doppio Josephine
 (Foto: vivaio Anna Peyron) 
La mia Clematis Nelly Moser

C) GIALLO: ho scoperto che esistono clematis gialle durante la tappa al Dunvegan Castle di un viaggio in Scozia, dove mi sono innamorata di questa clematis qui sotto: giallissima! Credo sia una texensis! Me la vedrei bene a casa anche questa...


Clematis che ho fotografato nei giardini 
del castello di Dunvegan, in Scozia

D) ROSSO: per non passare inosservate!

Clematis Madame Julia Correvon 
(Foto: vivaio Anna Peyron) 
La mia Clematis Ville de Lyon

E) BLU: mi manca anche questo colore! Credo che sia il più versatile di tutti, però!


Clematis a fiore doppio Multiblue 
(Foto: vivaio Anna Peyron)

F) VIOLA: un po' più dark! Anche questo dove lo metti, sta!

Clematis Etoile Violette
 (Foto: vivaio Anna Peyron)

D) Il momento più importante per una clematis? L'impianto!

Queste sono le  cose importantissime da ricordare! 
1) Buca di impianto bella grande (50 x 50 x 50 cm) con cocci, lapilli o simili sul fondo (per evitare ristagni idrici), letame mescolato al terreno del fondo e terreno molto morbido come riempimento; 
2) Prevedere che la base della pianta stia all'ombra e la parte alta al sole! 
Da notare che l'unica clematis che non ho piantato così con cura è proprio quella morta, accidenti a me! Era anche la più bella...

                                           

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...