domenica 24 aprile 2016

Esperimento bergamotto

La settimana scorsa ho fatto un salto fuori programma a "Este in fiore" e mi sono fatta attirare dagli stand degli agrumi: in uno ho individuato dei bergamotti e ho ceduto all'acquisto.
Nei mesi scorsi per sbaglio abbiamo acquistato una retina di bergamotti al posto di una di limoni e mi si è aperto un mondo: li ho messi nel tè, nell'impasto del ciambellone, nella crema pasticcera ecc... Da allora cerco i bergamotti in ogni supermercato e da ogni fruttivendolo ben fornito che vedo in giro. Il bergamotto ha un profumo e un sapore per cui impazzisco: sono sempre stata un'amante del tè aromatizzato al bergamotto, ma quello fresco porta il sapore a un livello superiore! 


Purtroppo non è che il bergamotto dalle mie parti si trovi dappertutto e proprio per questo ho voluto provare ad acquistarne una pianta. 
Le piante dello stand avevano parecchi fiori già schiusi che spandevano per l'aria un profumo incredibile, paragonabile solo a quello delle rose più profumate o dei glicini o dei gelsomini. Era la prima volta che vedevo e annusavo un fiore di bergamotto perciò, ancora immersa nella mia ignoranza, il suo profumo mi ha esterrefatta: ora capisco fino in fondo perchè viene utilizzato tanto largamente nella produzione di profumi!
So che il bergamotto è molto delicato e che prospera solo nella zona costiera della Calabria; mi rendo conto che la costa veneta non ha decisamente un clima equivalente, ma  ho la fortuna di possedere una piccola serra fredda per l'inverno e ho tutta l'intenzione di coccolare il mio piccolo bergamotto nei grigi giorni di nebbia, di tenerlo al caldo nei giorni più rigidi dell'inverno e di sperare che mi conceda in cambio perfino qualche piccolo frutto. 
La pianta che ho comprato è un po' spelacchiata eppure era la migliore presente: aveva parecchie foglie ed era carica di fiori. I bergamotti, comunque, erano gli agrumi dello stand dall'aspetto meno rigoglioso e sembravano proprio voler dire al passante: "Ci vedi? Se siamo così in mano a dei professionisti come pensi che possiamo diventare sotto le tue grinfie?"


Ad ogni modo ecco il mio bergamotto al momento dell'arrivo a casa: adesso si trova in un vaso (di terracotta) un po' più grande in un posto sempre al sole e riparato dal vento: che la sperimentazione abbia inizio!


Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...