venerdì 19 ottobre 2012

Ottobre tra rose, bacche e frutti


Ottobre è un mese in cui si può ancora trascorrere molto tempo in giardino: nel mio regna una certa confusione, fatta di arbusti cresciuti a dismisura, con rami ormai più simili a liane impazzite. 
La rosa Golden Celebration si è allungata all'interno della chioma del ciliegio che la affianca facendone fare capolino all'esterno, verso la strada, due splendide corolle gialle.
La rosa Kathleen cerca spazio oltre l'archetto che le è stato assegnato e si pavoneggia con una vera e propria corona di bacche arancioni. 
La chinensis mutabilis continua a fiorire e con i suoi petali rosa e arancio va a far pendant con i melograni dell'albero poco lontano e con le bacche delle nandine che iniziano ora a prendere colore.


Il protagonista del giardino in questo momento dell'anno è proprio il piccolo albero di melograno carico di frutti tra il giallo, l'arancione e il rosa:




In questo insieme selvaggio anche le erbacce hanno una loro poesia: riempiono i vuoti e uniformano le aiuole rendendole un vero e proprio nastro verde scuro che contorna il prato appena tagliato. Il verde è ancora il il colore dominante ma gli alberi dei vicini sullo sfondo aggiungono un tocco di più autunnale giallo all'insieme.


Un po' nascosti alla vista dalle ortensie anche due limoni in vaso scoprono i loro frutti ancora acerbi: il loro verde acido contrasta piacevolmente con il rosa antico del parete retrostante.


Io e la mia aiutante oggi non abbiamo proprio voglia di fare niente, se non guardarci intorno e goderci quest'atmosfera selvaggia e pacata insieme.



Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...